Inizialmente si chiamavano Comitati di cura o Società di abbellimento e secondo alcuni studi hanno un’origine strettamente legata alle Badìe, gli antichi gruppi a cui le comunità demandavano in passato la gestione delle festività collettive. Già allora la diffusione di queste associazioni era rilevata in tutta Italia e nel resto d’Europa. Per l' esattezza erano presenti a Pieve Tesino, allora (1881) territorio Austro-Ungarico, promuovevano la bellezza del territorio, le professioni, le personalità, le specificità della terra, dell' ambiente e della natura circostante, rendendole, attrattiva turistico-culturale per i viaggiatori ed i pellegrini dello Spirito.

 

La prima Pro loco in Italia è nata nel 1881 a Pieve Tesino, in Trentino-Alto Adige. Assieme fanno parte dell'Unione Nazionale delle Pro Loco d'Italia (UNPLI).